UGL TAF

APPALTI FERROVIARI - TERZA AZIONE DI SCIOPERO!

Scritto il 08/10/2018

Oggetto: Proclamazione terza azione di sciopero nazionale, ai sensi dell’articolo 3 della regolamentazione provvisoria del settore Delibera n.04/590 e della legge 146/90 e s.m.i, del personale dipendente di tutte le aziende in indirizzo che operano nel settore degli appalti ferroviari, per l’intera prestazione lavorativa del giorno 26 ottobre 2018

Premesso
che in data 21 maggio 2018 le scriventi Segreterie Nazionali procedevano all’apertura della I fase delle procedure di raffreddamento(si allega documento); che in data 30 maggio c.a., non avendo ricevuto nessuna convocazione datoriale, le scriventi procedevano all’avvio della II fase; che in data 18 giugno formalizzavano, dopo un infruttuoso rinvio di riunione, presso la sede istituzionale del Ministero del Lavoro un verbale di mancato accordo(si allega documento); che in data 20 luglio 2018 effettuavano la prima azione di sciopero, a seguito della quale non si riscontrava nessuna volontà delle Parti (Imprese appaltatrici, Gruppo FSI e del Ministero del Lavoro) di procedere alla risoluzione della grave vertenza;
che in data 24 settembre effettuavano la seconda azione di sciopero, a seguito della quale, anche questa volta, nonostante la forte adesione, effettuata sempre nel rispetto della legge e della disciplina di settore, non si riscontrava nessuna volontà delle Parti (Imprese appaltatrici, Gruppo FSI e del Ministero del Lavoro) di procedere alla risoluzione della grave vertenza, lasciando ancora nell’incertezza migliaia di lavoratori e lavoratrici. Le scriventi Segreterie Nazionali, a seguito delle varie aree di crisi presenti sul territorio nazionale nel settore degli appalti di servizio del gruppo FSI e avendo già segnalato al gruppo FSI il tema con nota del10/04/2018prot.n.111/2018/SU/AF_fs/ar le problematiche sotto riportate:

  •  Affidamento dei lotti messi a gare con ribassi eccessivi; 
  • Cambi continui delle imprese alle quali vengono affidati i servizi; 
  • Mancata applicazione delle clausole sociali e occupazionali in palese violazione del dlgs 50/2016 e s.m.i e del Contratto di lavoro: 
  • Esaurimento degli ammortizzatori sociali introdotti con il D.L.148/15

Tutto ciò determina in un settore già colpito negli anni da una crisi pesante ulteriori effetti occupazionali negativi che potrebbero creare tensioni sociali nel Paese.
Per tutto quanto sopra le scriventi Segreterie Nazionali proclamano una terza azione di sciopero nazionale, ai sensi dell’articolo 3 della regolamentazione provvisoria del settore Delibera n.04/590 e della legge 146/90 e s.m.i, del personale dipendente di tutte le aziende in indirizzo che operano nel settore degli appalti ferroviari,per l’intera prestazione lavorativa del giorno 26 ottobre 2018 Entro i termini prescritti saranno inviate, ove previste, le norme tecniche di dettaglio.
Durante l’astensione dal servizio saranno garantite le prestazioni indispensabili, da concordare con le scriventi ai sensi del’’art. 2 della regolamentazione provvisoria, chiedendo alle società in indirizzo di comunicare le date utili per svolgere gli incontri a partire dal giorno 1° settembre c.a..
Distinti saluti


Scarica il documento.pdf Scarica il documento