UGL TAF

INCONTRO CON RFI

Scritto il 25/09/2018

Nella mattinata del 24 Settembre 2018, si è svolto l’incontro con la società RFI dove ci sono state illustrate le modifiche organizzative che interverranno a breve,  a livello  di macrostruttura, nella Direzione Commerciale Esercizio Rete e nella Direzione Produzione.
Il Direttore delle Risorse Umane l’Ing. Macello, ha preliminarmente esposto le motivazioni alla base delle scelte che con l’istituzione della Direzione Circolazione tendono sostanzialmente a riunire sotto un unico specifico ambito tutte le parti operative impegnate nel processo circolazione presenti e sparpagliate nelle altre Direzioni, al fine di migliorare gli standard di qualità in un settore importante e strategico per il trasporto ferroviario.  
Nello specifico vengono trasferite nella nuova Direzione le strutture quali il C.P.C. e le relative Sale CCC, Impianti e Regolamenti e le Unità Circolazione appartenenti alla Direzione Produzione e inoltre l’articolazione di Esercizio presente nella Direzione Commerciale.
A livello territoriale vengono istituite 11 strutture Dirigenziali Circolazione di Area corrispondenti per la maggior parte alla giurisdizione delle attuali DTP ad eccezione di 4 Aree  che prevedono l’accorpamento di due DTP in un’unica area, nello specifico  Venezia – Trieste, Roma- Cagliari, Bari- Ancona e Palermo- Reggio C.
In ambito Direzione Commerciale a seguito dello spostamento della parte Esercizio le sei strutture di Direzione distribuite sul territorio cambiano denominazione in  Sviluppo e Commercializzazione Territoriale.   
Le modifiche che vengono introdotte non hanno ricadute sul personale, per quanto riguarda le attività e le sedi di lavoro e comportano per il personale che confluisce nella nuova struttura di Direzione Circolazione il solo cambio di dipendenza gerarchica.
Da parte sindacale nel prendere atto del nuovo assetto organizzativo, pur comprendendo la finalità del progetto abbiamo evidenziato le criticità che si potrebbero creare in alcuni territori visto l’accorpamento tra diverse realtà territoriali chiedendo adeguate soluzioni al riguardo.
La società prendendo atto delle nostre osservazioni si è riservata di fare le proprie valutazioni, confermando la validità e la funzionalità del progetto presentato, assicurando che non vi sono ricadute sul versante occupazionale.
LA SEGRETERIA NAZIONALE UGL TAF.



Scarica il documento.pdf Scarica il documento